Punti Paradiso

I “Punti Paradiso” sono un’ invenzione di Acqua Cristina Cosci, che, come AcquaKahuna, ha creato un gioco, innovativo nel suo genere, con lo scopo di favorire, accrescere e diffondere l’amore, la pace e il bene nell’umanità. I “Punti Paradiso” nascono in mazzi da 33 carte, ogni carta può essere donata, scambiata o ricevuta in base alla buona azione ad essa correlata.

Opzioni e divulgazione del gioco.

L’obiettivo del gioco, oltre ovviamente a spingere l’umanità a comportarsi al meglio, è quello di creare un vero e proprio scambio di carte, come quello delle figurine quando si era bambini. Ogni buona azione è una carta donata o ricevuta. Da chi? Da chiunque abbia un mazzo di carte Punti Paradiso. Di anno in anno queste potranno essere conservate come ricordo delle belle azioni compiute o ricevute.

Il piccolo formato  consente di avere sempre con sè qualche Carta Paradiso, da tenere nella borsa o nel portafogli, in modo da poter essere donata all’improvviso, anche a chi compie piccoli gesti di amore nei nostri confronti nella quotidianeità.

Infatti non è necessario compiere grandi gesti eroici per ricevere un Punto Paradiso; certo, per un grande aiuto ricevuto possiamo donare più carte (esempio: grazie per avermi aiutato a trovare lavoro: 5 Carte Punti Paradiso), per piccoli, ma comunque fondamentali gesti di buon cuore, basta una carta, anche da donare ad uno sconosciuto (esempio: sei a casa ammalato: vado io a fare la spesa per te; oppure, ti aiuto a portare la spesa pesante, ad attraversare la strada, ti cedo il posto in metropolitana… e così via). Non c’è limite all’Amore e a tutti i gesti per manifestarlo e renderci ogni giorno la versione migliore di noi stessi.

E perchè un gioco? Per esseri umani fatti di materia, occorre applicarsi giorno dopo giorno attraverso la materia, è il linguaggio delle menti che vivono nell’ego. Il pensiero e l’energia correlata alla bella azione sono il primo passo importante ovviamente, ma a volte non basta il pensiero, occorre una dimostrazione fisica e pratica di ciò che proviamo, di condividere e trasmettere la nostra gratitudine. Certo un Grazie detto con il cuore basta e avanza, un qualsiasi gesto per reimmettere in circolo il bene ricevuto è beneaccetto e baci e abbracci fanno bene. E allora perchè non dire tutto questo semplicemente donando, recapitando, facendo avere una carta che di per sè dice gia tutto? Si eviterebbero tanti imbarazzi inutili o tanta vergogna non espressa; chiedere scusa per certe persone è un’impresa impossibile, ma con un Punto Paradiso, così, senza parole, è tutto più facile. Chi dona lo fa logicamente senza aspettarsi nulla in cambio, per il piacere del dare, ma un grazie di riscontro fa piacere a tutti, scalda il cuore. La non riconoscenza fa soffrire parecchie anime di questi tempi (“ma come, io ho fatto tutto questo per te, e tu?”…). A volte si ferisce il prossimo senza volerlo intenzionalmente, ma basta poco per aggiustare tutto. Grazie è una parola Magica. Un Punto Paradiso è un modo per dire Grazie. E’ Amore. E’ la pastiglia a forma di carta, da prendere tutti i giorni che salva il cuore. Dona amore, riceverai amore. Dona una Carta Paradiso, ricevi un Punto Paradiso.

E tu? Quanti punti paradiso hai?

Chi desiderasse un mazzo di Punti Paradiso può scrivere a: acquacri@yahoo.it